Franco Di Mare, Casimiro Roléx Cultura

Franco Di Mare, Casimiro Roléx
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email

Sabato 19 maggio a Taormina sarà presentato il nuovo romanzo del giornalista, ambientato nella Napoli al confine sempre più labile tra crimine e sopravvivenza

Franco Di Mare, Casimiro Roléx 3

Franco Di Mare

Sabato 19 maggio 2012 alle ore 18.30 presso la Fondazione Mazzullo di Taormina, il noto giornalista Rai Franco Di Mare presenterà il suo ultimo romanzo “Casimiro Roléx” pubblicato dall’editore Cairo.

Si tratterà di un evento di rilievo visto che il popolare conduttore ha scelto Taormina per la prima presentazione nazionale di “Casimiro Rolèx”, dopo la presentazione ufficiale al Salone del Libro di Torino il 12 maggio.

L’evento è organizzato e promosso dalle Librerie Bucolo in collaborazione con il Rotary club Taormina , con il patrocinio del Comune di Taormina e dell’Assessorato alla Cultura della Provincia regionale di Messina.

Oltre a Franco Di Mare, interverranno Antonella Ferrara, direttore delle Librerie Bucolo, Filippo Valentino, Presidente del Rotary Club Taormina, Antonio Lo Turco, Presidente della Fondazione Mazzulo, Mario D’Agostino, Assessore alla Cultura della Provincia Regionale di Messina e l’attrice Annamaria Raccuia che leggerà alcuni brani tratti dal nuovo romanzo di Franco Di Mare.

Giornalista professionista dal 1983, Franco Di Mare è uno dei volti più noti di RAI1 e attualmente conduce Uno Mattina

Inviato speciale per il TG2 dal 1991 e dal 2002 per il TG1, ha seguito tutti i conflitti degli ultimi venti anni: Bosnia, Kosovo, Somalia, Mozambico, Algeria, Albania, Etiopia, Eritrea, Ruanda, prima e seconda guerra del Golfo, Afghanistan, Timor est, Medio Oriente e America Latina.

Nel corso della sua carriera giornalistica si è spesso occupato di politica internazionale: i falliti colpi di stato in America Latina, le campagne elettorali presidenziali di Stati Uniti, Francia, Bulgaria o Algeria. E’ stato autore di servizi e documentari su mafia e criminalità organizzata nazionale ( Sicilia, Campania e Puglia) e internazionale (Germania, Russia e Bulgaria).

Ha intervistato eminenti personalità del mondo della politica e della cultura come Tony Blair, Simon Peres, Chirac, Yasser Arafat, Condoleeza Rice, Tzavo Mbeki, Nahgib Mahfuz, Amos Oz, George Amado, Elie Wiesel.

Per l’intensa e qualificata attività professionale ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti tra cui due Oscar della Televisione, il Premio Giornalista dell’anno, il Premio Cimitile, il premio Maria Grazia Cutuli, il premio Ilaria Alpi, il premio Internazionale Eserciti e Popoli, il premio Personalità europea dell’ anno, il premio Città di Fiumicino, il premio “A prescindere” ed il premio “Margutta”.

Alla sua attività di giornalista e conduttore televisivo Franco Di Mare affianca un forte impegno sociale e civile che lo ha portato a partecipare come testimonial allo spot televisivo per l’organizzazione umanitaria Smile Train e a realizzare uno spettacolo teatrale, Amira, in cui racconta le sue esperienze di inviato in aree di crisi con l’ intento di sensibilizzare l’ opinione pubblica sugli orrori della guerra.

Nel 2009 esce per Rizzoli Il cecchino e la bambina e nel 2011, sempre per Rizzoli, il romanzo a sfondo autobiografico Non chiedere perchè, finalista al premio Bancarella.

Casimiro Rolex , in libreria dal 10 maggio 2012, è ambientato in una Napoli dove il confine tra crimine e sopravvivenza è sempre più labile. Ma che cosa divide il Bene dal Male? A volte questa linea di demarcazione è un filo, talmente sottile che molte persone non riescono a vederlo.

Come succede a Casimiro Loconte, per esempio, chiamato dagli amici dei vicoli Casimiro Roléx, per la sua passione, trasformata negli anni in un vero e proprio lavoro, per gli orologi di marca.

E’ in questo contesto che Casimiro vive la sua vita agra. Certo, guardando le sue giornate, è facile giudicare, ma lui, in fondo, è solo un povero disgraziato. Uno che ama la moglie, e per non darle pensieri si è inventato un mestiere duro, difficile, e pure pericoloso. E sì che l’ha avuta la sua occasione di fare il salto di qualità, per diventare come Tonino ’o Zar, uno che se ne va in giro sulla Mercedes con una russa dalla scollatura vertiginosa e il Rolex Explorer al polso, fuori dal finestrino, tanto a lui non glielo scippano, perché è uno che spara, uno cattivo.

Il problema è che Casimiro non ha mai avuto il fegato per certe cose… E così si è ritrovato ad arrangiarsi, giorno dopo giorno, cercando di ignorare che, a giocare col fuoco, alla fine ci si brucia.

“Mentre si sedeva in poltrona tamponandosi il naso, Casimiro pensò che in fondo quella che aveva appena raccontato poteva essere una verità accettabile. Anzi, a pensarci bene – si corresse -, quella era la verità. La sola verità. Non ce n’era un’altra. E quella avrebbe sempre raccontato, anche a se stesso.”

Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Franco Di Mare, Casimiro Roléx
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)