Sigarette elettroniche fanno male alla salute? Salute

Sigarette elettroniche fanno male alla salute?
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email




Per le aziende produttrici: “non è provato che faccia smettere di fumare ma può essere utile a dissuadere
Sigarette elettroniche fanno male alla salute? 3

la sigarette elettronica fa male?

E’ scontro sulle sigarette elettroniche, dopo che uno studio uno studio presentato al meeting della European Respiratory Society (Ers) a Vienna, avvertiva sui possibili danni alla salute. Dal congresso della Società europea di cardiologia sono invece arrivati dati confortanti su questi dispositivi, almeno per quanto riguarda gli effetti sul cuore.

Intanto una delle azienda produttrice di sigarette elettroniche realizzate secondo «standard di sicurezza e controllo elevati» fa sapere: «Non è provato che la sigaretta elettronica faccia smettere di fumare – dcie l’azienda Ovale – ma è un possibile valido coadiuvante nei programmi di dissuasione da fumo».

La nota intende rispondere ad uno studio presentato al meeting della European Respiratory Society (Ers), secondo cui le “e-cig”, come sono state soprannominate negli Stati Uniti, possono causare danni ai polmoni.

Le sigarette elettroniche sono dispositivi che rilasciano nicotina attraverso vapore, piuttosto che fumo. In pratica, non c’è combustione come avviene nelle normali bionde, ma la nicotina contenuta in questi piccoli device è pur sempre un derivato del tabacco.

La ricerca dell’università di Atene ha voluto affrontare la questione degli effetti a breve termine delle e-cig, su persone diverse: ha coinvolto 8 individui che non avevano mai fumato e 24 tabagisti, di cui 11 con funzione polmonare normale e 13 con broncopneumopatia cronica ostruttiva (Bpco) o asma. Ogni volontario ha utilizzato una sigaretta elettronica per 10 minuti. I ricercatori hanno misurato l’aumento della resistenza delle vie aeree (broncocostrizione) mediante una serie di test, compreso quello spirometrico.

I risultati hanno mostrato che, nei soggetti sani, c’è stato un aumento statisticamente significativo della resistenza delle vie aeree in media del 182-206%, che perdura per 10 minuti. Nei fumatori con spirometria normale, l’aumento è risultato in media pari a +176-220%. Nei pazienti con Bpco e asma, l’uso di una e-cig sembra invece non avere un effetto immediato. Quindi i danni sono soprattutto sui soggetti sani.

In ogni caso, ancora però è troppo presto per giungere a conclusioni definitive, secondo la professoressa Christina Gratziosu, presidente del comitato antifumo dell’Ers, che ha precisato che «queste ricerche dovranno essere approfondite per valutare gli effetti a lungo termine».

Dal canto loro i produttori della sigaretta Ovale affermano che la ricerca «non tiene conto del fatto che le sigarette elettroniche non sono uguali sul piano tecnico così come diversi sono i liquidi che si utilizzano».

In particolare, precisano che la Ovale utilizza una tecnologia brevettata che si basa sul surriscaldamento di una resistenza che «permette la vaporizzazione del liquido, che viene respirato sotto forma di denso vapore aromatizzato», e che «le materie prime utilizzate dalla società Life Italia Prodotti srl per la produzione dei liquidi, realizzati secondo procedimento farmaceutico, sono controllate secondo Farmacopea». Pertanto – conclude la nota – «il liquido per sigaretta elettronica creato in partnership con Ovale Europe risponde alle esigenze di mercato nazionale ed internazionale».

Immagine anteprima YouTube


Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Sigarette elettroniche fanno male alla salute?
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)