Monti: “me ne vado nel 2013″ Economia, Società

Monti: “me ne vado nel 2013″
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email




Il professore smentisce le voci di un governo bis: mi fermo qui. Berlusconi inveceè normale che si candidi. Lui guida un partito, e non sarebbe un fatto nuovo”
Monti: “me ne vado nel 2013″ 3

Mario Monti

Mario Monti conferma che il suo impegno come presidente del Consiglio si concluderà nel 2013, mentre giudicherebbe “alquanto normale” una candidatura di Silvio Berlusconi.

In un’intervista a Class Nbc, il premier ribadisce che “il mio orizzonte è di lungo termine per quanto concerne le riforme che abbiamo ‘impiantato’ nell’economia italiana per generare benefici anche negli anni a venire, ma il mio orizzonte personale in questa attuale e ‘strana’ occupazione finisce ad aprile del 2013″.

Quanto al possibile ritorno in campo del suo predecessore, Silvio Berlusconi, Monti dice: “Non devo esprimere nessun tipo di reazione rispetto a qualsiasi candidatura. Se deciderà di candidarsi, mi sembrerebbe alquanto normale. E’ a capo di un partito, un partito che lui stesso ha deciso di guidare. Non sarebbe un fatto nuovo per lui”.

L’Italia tornerà a crescere “nel 2013. Questa è la mia attesa”, ha spiegato intanto Monti ai microfoni di Class CNBC, nel giorno in cui l’Istat ha diffuso altri dati preoccupanti sul Pil del 2012.

La speranza del premier si fonda sul calo dei tassi di interesse e sulla ripresa internazionale: “Anzitutto la crescita avverrà attraverso un declino dei rendimenti dei titoli di Stato italiani, poiché questi tassi d’interesse elevati e persistenti non riflettono ancora i nuovi e migliori fondamentali dell’economia e delle finanze pubbliche italiane, penalizzando sia il governo che ha dovuto pagare alti tassi d’interesse sul proprio debito sia le banche a causa dell’elevato costo del credito”.

“Spero che ciò possa già verificarsi in un orizzonte di breve – medio periodo e non nel lungo termine. Se i tassi, come già sta avvenendo, continueranno a calmierarsi, vi sarà infatti più spazio per investimenti e crescita. In secondo luogo – ha aggiunto – ci auguriamo che anche l’economia internazionale inizi a recuperare terreno”.

Immagine anteprima YouTube


Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Monti: “me ne vado nel 2013″
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)