Juve in rimonta: Vucinic spegne il Genoa Sport

Juve in rimonta: Vucinic spegne il Genoa
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email




Immobile illude il grifone, poi entra Vucinic e risolve il match: finisce 3-1. La squadra di Conte resta in testa
Juve in rimonta: Vucinic spegne il Genoa 3

l’esultanza juventina al “Ferraris”

La Juve vince 3-1 in rimonta contro il Genoa e centra il 42° risultato utile consecutivo, che tiene i bianconeri in testa con Napoli e Lazio.

Parte scatenato il Genoa, sostenuto dal boato del Ferraris: un cross di Immobile pericoloso e un errore di Bonucci, che innesca proprio Immobile con un colpo di testa lento verso Buffon, mettono paura ai bianconeri e solo l’errore dell’ex lascia il risultato sullo 0-0. De Ceglie e Giovinco vanno al cross, Matri sfiora di testa, Marchisio sfiora il palo ma a passare è il Genoa perché al 18′ Immobile non perdona più e si inventa una splendida azione dai trenta metri conclusa con un destro a fil di palo che fulmina Buffon.

La Juve è sotto e accusa il colpo, il Genoa accelera ancora: punizione rossoblù, Pirlo devia di mano in barriera ma l’arbitro ammonisce Bonucci, tornando indietro dopo la segnalazione degli assistenti. Jankovic sfiora il 2-0 in contropiede, i bianconeri sembrano persi con Bertolacci a soffocare Pirlo e Kucka ad annullare Marchisio e solo un miracolo di Bonucci al 37′ toglie il 2-0 a Borriello. La partita non ha pause, Matri ha l’unica azione vera della sua partita e si divora il gol del pari solo davanti a Frey. Mentre si scaldano Vucinic e Vidal, Bonucci stende Kucka in contropiede, ammonizione che non è seguita dal rosso e scatena le proteste genoane, all’oscuro della correzione sull’ammonizione precedente. Sul calcio piazzato Buffon replica a Bovo

Poi la Juve, come spesso accade da quando Conte è squalificato e non può intervenire sul campo, assume un’altra faccia nella ripresa: Giaccherini reclama subito un rigore al 2′ per un fallo di mano in area evidente quanto snobbato dal direttore di gara, la velocità della gara aumenta a dismisura così come le occasioni: Sampirisi schiaccia di testa al 6′ a fil di palo il possibile raddoppio, sul ribaltamento di fronte Giovinco colpisce il palo e poi Giaccherini da quattro metri manda in tribuna. Conte decide di mettere dentro i pezzi da novanta e cambia la partita: al 10′ Asamoah per De Ceglie e Vucinic per Matri. Giaccherini al volo dal limite dell’area lambisce il palo, due minuti dopo di testa l’altro ex bianconero Borriello colpisce in pieno la traversa: risultato in bilico ad ogni istante, Bertolacci si divora il 2-0 con tutta la porta davanti, ipnotizzato da Buffon, e sul contropiede Vucinic serve Giaccherini che dal limite piazza di destro a fil di palo l’1-1.

Il pari esalta i bianconeri e spegne il Genoa, il colpo di grazia arriva poco dopo l’ingresso di Lichtsteiner per Caceres: Asamoah punta e salta Sampierisi che lo stende in area, Vucinic non sbaglia dal dischetto e firma il sorpasso, per poi restituire qualche minuto dopo il favore al ghanese con uno splendido cross che taglia fuori difesa e portiere avversario che va solo spinto in rete per il 3-1.


Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Juve in rimonta: Vucinic spegne il Genoa
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)