Primarie centro-sinistra, Renzi è pronto alla sfida Società

Primarie centro-sinistra, Renzi è pronto alla sfida 3
Primarie centro-sinistra, Renzi è pronto alla sfida
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email

Primarie centro-sinistra, Renzi è pronto alla sfida 4Finora gli sfidanti all’attuale leader del Partito Democratico saranno Matteo Renzi e Nichi Vendola. L’aria che già si respira, all’insegna di una vera competizione interna alla sinistra italiana, potrebbe portare a un profondo rinnovamento.

L’Assemblea Nazionale del Pd, che ha riunito i vertici e i delegati del primo partito italiano, ha approvato delle regole non incluse nello Statuto, grazie alle quali l’attuale sindaco di Firenze Matteo Renzi potrà correre per diventare il leader del centro-sinistra alle prossime elezioni.

Tra le nuove norme votate e approvate dall’establishment del Partito Democratico c’è il meccanismo delle primarie. È previsto il doppio turno, qualora alla prima votazione nessuno dei due candidati raggiunga il 50% dei consensi. Per votare, ogni elettore dovrà “riconoscere” il Manifesto dell’Alleanza, cioè dichiarare di essere di sinistra: questo per evitare che elettori di centro-destra si insinuino e votino non per il bene della coalizione.

Le primarie del centro-sinistra, oltre ad essere dei potenziali strumenti per rivoluzionare gli equilibri dei progressisti, possono essere l’occasione d’oro per cambiare gli assetti di potere anche nel Pdl sull’orlo dell’implosione. Con un Berlusconi non più propenso a un’ennesima “discesa in campo” e le faide interne al partito, l’esempio dato da sinistra potrebbe spingere i “giovani conservatori” a pretendere un meccanismo interno finalmente democratico.

Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Primarie centro-sinistra, Renzi è pronto alla sfida
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)