Elezioni Sicilia: vincono Crocetta e il partito degli astenuti Società

Elezioni Sicilia: vincono Crocetta e il partito degli astenuti 3
Elezioni Sicilia: vincono Crocetta e il partito degli astenuti
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email

Elezioni Sicilia: vincono Crocetta e il partito degli astenuti 4Chi si aspettava delle sorprese dalle elezioni regionali in Sicilia non è rimasto deluso. La vittoria di Rosario Crocetta, appoggiato da Pd e Udc, fa il paio con il boom del Movimento 5 Stelle che diventa la prima lista dell’isola. Male il Pdl e gli altri partiti, ma a regnare è l’astensionismo, con più di un elettore su due che domenica è rimasto a casa.

Il lento spoglio, iniziato ieri mattina presto e conclusosi soltanto in serata per il difficile conteggio delle preferenze e il frazionamento delle liste, fin dall’inizio ha premiato l’ex sindaco di Gela e paladino della lotta alla mafia in Sicilia. Crocetta si è affermato con il 30,5% dei voti, staccando di circa 5 punti l’esponente Nello Musumeci appoggiato dal Pdl, mentre Gianfranco Miccichè e Giancarlo Cancelleri sono rimasti più staccati.

Sul fronte dei partiti, il Movimento 5 Stelle diventa la prima lista della regione, seguita dal Partito Democratico e dal Popolo della Libertà. Quest’ultimo, con un magro 12,9% registra un tracollo clamoroso che fa tremare i polsi al segretario Angelino Alfano, siciliano, e scatena le faide interne al partito. Fuori dall’assemblea regionale la sinistra estrema e l’Idv.

Crocetta ora dovrà governare la Sicilia sapendo di non avere una maggioranza nel Consiglio Regionale, cercando voti o stringendo alleanze con le altre forze di opposizione. Il grillino Cancelleri, pur rimanendo fermo sull’intenzione di non allearsi con nessuno, ha porto la mano al neogovernatore, dichiarandosi pronto a votare i provvedimenti ritenuti giusti.

Ma il vero partito vincente in Sicilia è quello dell’estensione, con il 52% di aventi diritto che non hanno preferito non recarsi alle urne, sull’onda di un’antipolitica che nemmeno Beppe Grillo è riuscita completamente a cavalcare. Un punto su cui la politica italiana dovrà riflettere, per non vedere un simile astensionismo anche nelle prossime elezioni politiche del 2013.

Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Elezioni Sicilia: vincono Crocetta e il partito degli astenuti
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)