Nozze gay, la Francia dice sì Società

Nozze gay, la Francia dice sì 3
Nozze gay, la Francia dice sì
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)
Plusone Facebook Pinterest Twitter Email

Nozze gay, la Francia dice sì 4

Con un provvedimento governativo che dovrà essere votato in Parlamento, la Francia guidata da Hollande dà il via libera ai matrimoni tra omosessuali e la possibilità di adottare di figli da parte delle stesse coppie.

Il tema in questione sta scaldando l’opinione pubblica d’Oltralpe, ed è destinata a tradursi in feroci scontri politici tra i socialisti che sostengono il Presidente e l’ala più conservatrice.

In realtà la parte dei francesi che lo scorso maggio diede l’appoggio a François Hollande e mandò a casa Sarkozy aspettava da tempo un provvedimento del genere, poiché quella dell’unione civile delle coppie gay era stata introdotta nel novero delle promesse nella campagna elettorale.

I sondaggi fatti nelle settimane precedenti mostrano, sorprendentemente, un giudizio favorevole dei francesi ai matrimoni eterosessuali, testimoniando l’attenzione nei confronti dei diritti civili. Sulla scia dell’approvazione del disegno di legge, c’è chi non attende altro tempo: il prossimo 10 novembre, in un piccolo paesino della Francia settentrionale, due lesbiche si uniranno in matrimonio dinanzi al loro sindaco.

La Francia, così, si allinea agli altri paesi in fatto di matrimoni omosessuali. È proprio di questi giorni, infatti, la sentenza della Consulta spagnola circa la validità della legge sui matrimoni gay nel paese iberico, approvata nel 2005 nell’era progressista di Zapatero.

Subito viene spontaneo l’accostamento con la nostra realtà italiana, dove parlare di unioni omosessuali è ancora tabù, in grado di scatenare le più feroci ostilità da parte della Chiesa cattolica.

Plusone Facebook Pinterest Twitter Email
Nozze gay, la Francia dice sì
0 votes, 0.00 avg. rating (0% score)